Questo articolo è rivolto ai più curiosi o semplicemente a chi vuole avere maggiori informazioni in merito ai materiali utilizzati per lo svolgimento dei lanci in tandem.

In Italia tutte le attrezzature, devono rispettare gli standard TSO (Technical Standard Orders) e vengono sottoposte a verifiche periodiche. Il materiale è composto da due paracadute; di cui uno principale ed uno di riserva (ausiliario) delle dimensioni opportune al fine di sostenere i pesi di due passeggeri. All’interno è installato un dispositivo di sicurezza vario-barometrico (AAD), il quale distribuisce automaticamente il paracadute di riserva nel caso in cui, viene rilevata una velocità di caduta superiore a quella configurata, al di sotto una certa altitudine. Queste componenti (a parte per le dimensioni), sono simili a quelle per i materiali che i paracadutisti utilizzano nei lanci in solitaria.

L’imbragatura per il passeggero (immagine in alto a destra), è composta da nastri regolabili in maniera da regolare il tutto in base alla corporatura della persona che si sottoporrà al lancio in tandem, oltre che per una confortevole e omogenea distribuzione dei pesi. Nella parte posteriore dell’imbrago invece, sono posti i 4 ganci i quali permettono il collegamento al pilota tandem con il suo materiale da lancio.