Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.

Compila il modulo di iscrizione qui sotto per iniziare il tuo viaggio nel mondo del paracadutismo. Non vediamo l'ora di darti il benvenuto a bordo e aiutarti a realizzare il tuo sogno di volare libero nel cielo!

Attenzione! Stai per perdere l'opportunità di rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità e offerte esclusive di Skydive Sunrise.

Iscriviti alla nostra newsletter, sarai tra i primi a scoprire le novità, gli eventi e le offerte del momento e se in futuro cambierai idea, puoi cancellarti in qualsiasi momento

Cosa aspetti? Iscriviti adesso e non te ne pentirai!"

Iscriviti ora compilando il modulo qui presente e scarica gratuitamente il manuale del corso di paracadutismo AFF in formato PDF direttamente nella tua casella di posta elettronica. Approfitta inoltre delle esclusive offerte e promozioni riservate agli iscritti al corso di paracadutismo

Ma se il paracadute non si apre? Conosciamolo meglio!

Riproduci la versione audio di questo articolo

Ma se il paracadute non si apre?

Questa è una delle domande che spesso ci vengono poste, in particolar modo da parte di chi in realtà ha tanta voglia di avvicinarsi al mondo del paracadutismo sportivo. Una domanda sicuramente fondata dai rischi che gli sport aeronautici possono trasmettere per il semplice fatto, di non avere i piedi a terra.

Con questo articolo, vogliamo spiegare in maniera molto semplice e basilare, come si apre un paracadute, sia che esso sia un paracadute singolo o tandem e cosa accade in maniera automatica, se questo non viene aperto manualmente.

Ogni paracadutista sin dall’inizio della sua attività, già dalle prime nozioni teoriche, è a conoscenza che la priorità di ogni lancio è aprire il paracadute. L’idea che il paracadute non si apre, viene sin da subito messa da parte, in quanto la procedura di apertura viene ripetuta, provata e riprovata innumerevoli volte, sia a terra durante il corso, che in caduta libera durante i livelli del corso di paracadutismo AFF.

Per ogni lancio viene stabilita una quota di apertura, questo avviene anche per i paracadutisti più esperti, i quali in special modo nei i lanci di grandi formazione, vengono dapprima stabilite le varie quote per i vari gruppi, per permettere a tutti di aprire con le necessarie distanze di sicurezza. Qui di seguito è riportato un video che illustra sia il sistema di chiusura e di apertura di un paracadute, sia la sequenza per permettere questo

Come si apre il paracadute?

Nel nostro prossimo video educativo e informativo, gli appassionati di paracadutismo e gli aspiranti skydivers avranno l’opportunità di osservare in dettaglio il processo cruciale dell’apertura del contenitore del paracadute principale.

Il video metterà in luce il ruolo del pilotino nell’estrazione del PIN di chiusura del contenitore. Il pilotono è un componente chiave che assicura il corretto dispiegamento del paracadute principale una volta estratto.

È essenziale prestare la massima attenzione al corretto inserimento del PIN e all’accurato stivaggio del bridle che lo collega al pilotino. Queste procedure, fondamentali per garantire la sicurezza durante il volo, sono dettagliatamente descritte nei manuali forniti dalle aziende produttrici dell’attrezzatura. Seguire scrupolosamente queste indicazioni è cruciale per assicurare il funzionamento ottimale del sistema di apertura del paracadute e prevenire eventuali problemi o malfunzionamenti.

Se il primo paracadute non si apre?

In Italia tutte le attrezzature, devono rispettare gli standard TSO (Technical Standard Orders) e vengono sottoposte a verifiche periodiche. In ogni materiale utilizzato per l’attività di lanci con paracadute, sia esso tandem, scuola o esperto, è installato un paracadute ausiliario detto anche di riserva o emergenza. Questi ultimi vengono ispezionati e ripiegati da personale preposto e qualificato, secondo la normativa vigente, ogni 180 giorni.  Le modalità con il quale il paracadute di riserva può essere aperto, sono tre:

  • Apertura manuale tramite la trazione dell’apposita maniglia;
  • Apertura semi-automatica nel caso sia installato un sistema di cavo statico (RSL – Reserve Static Line) su almeno una delle bretelle del paracadute principale. Questo cavo agisce trazionando il pin di chiusura del contenitore del paracadute di riserva (come avviene nella modalità di apertura manuale). Questo sistema funziona solo se la vela principale si trova fuori dal contenitore e viene sganciata dall’apposita maniglia;
  • Apertura automatica quando interviene il dispositivo AAD (Automatic Activation Device), ovvero un dispositivo vario-barometrico che quando attivo, interviene nel caso venga superata una determinata velocità ad una determina altitudine. Questo dispositivo effettuerà il taglio  loop del del paracadute di riserva, consentendo l’apertura di quest’ultimo. Questo dispositivo negli anni ha ridotto in modo tangente il numero di incidenti in caso in cui il paracadute non si apre, portando il paracadutista ad una perdita inconsapevole di quota.

RSL – Skyhook

Un’evoluzione del sistema RSL è lo Skyhook, un brevetto della United Parachute Technologies di un sistema MARD (Main-Assisted Reserve Deployment) Questo sistema ha la funzione di sfruttare la vela principale sganciata per l’estrazione del paracadute di riserva.

Questo sistema consente di dispiegare il paracadute di riserva in maniera estremamente rapida, impiegando circa mezzo secondo dal momento del distacco all’estensione completa delle linee (con il paracadute di riserva completamente fuori dal contenitore). Questa velocità di apertura è da tre a quattro volte superiore rispetto a quella ottenibile con uno sistema standard.

Il sistema non interferisce nel caso in cui venga trazionata la sola maniglia del paracadute di riserva senza avere il paracadute principale fuori.

paracadute non si apre

Probabilità che il paracadute non si apre

Ad oggi le probabilità sono ridotte pressoché allo zero, l’evoluzione ed il continuo miglioramento dei materiali utilizzati nella pratica del paracadutismo porta sempre a delle migliorie in termini di sicurezza e affidabilità; purtroppo rimane sempre il fattore umano la causa maggiore degli incidenti, un fattore non solo delimitato a questa disciplina. Un attento ripiegamento, cura e utilizzo del materiale da lancio, riduconi drasticamente i possibili errori senza sottovalutare la continua formazione e pratica.

come fatto paracadute

Procedure di emergergenza nel paracadutismo

La consapevolezza, la preparazione accurata e l’addestramento continuo rappresentano i pilastri fondamentali per la gestione efficace delle procedure di emergenza, specialmente in contesti critici come quelli aeronautici. È essenziale non solo avere una conoscenza approfondita delle procedure stesse, ma anche sviluppare la capacità di valutare rapidamente e con precisione la natura dei malfunzionamenti e le condizioni ambientali circostanti. Questo approccio consente di prendere decisioni e di agire in modo adeguato, aumentando significativamente la sicurezza e l’efficacia delle risposte in situazioni di emergenza.

Nel paracadutismo, l’apprendimento e la pratica delle procedure di emergenza sono componenti cruciali della formazione. Queste procedure vengono inizialmente insegnate durante il corso di paracadutismo AFF (Accelerated Free Fall) e, in conformità con le normative ENAC, devono essere esercitate regolarmente. Gli addestramenti periodici includono esercizi su imbragatura sospesa, effettuati sotto la stretta supervisione di un istruttore di paracadutismo qualificato. Durante queste sessioni, i paracadutisti hanno l’opportunità di rafforzare le loro competenze e di familiarizzare con le manovre di emergenza in un ambiente controllato. Al termine di ogni sessione di addestramento, l’istruttore certifica il completamento dell’aggiornamento sul libretto dei lanci del paracadutista, garantendo così la continuità e la validità della loro formazione

procedura di emergenza paracadutismo

Procedure di emergenza nel paracadutismo

Tempo di esecuzione 1 minuto

  1. Osservare la vela principale

    procedura emergenza paracadute step1

    Dopo l’apertura del paracadute principale, osservare attentamente la corretta apertura, le funi e lo slider.

  2. Individuare le maniglie

    procedura emergenza paracadute step2

    In caso di problemi con la vela principale, osservare la posizione attuale delle due maniglie dello sgancio e della riserva.

  3. Impugnare entrambe le maniglie

    procedura emergenza paracadute step3

    Impugnare saldamente entrambe le maniglie

  4. Tirare la maniglia dello sgancio della vela principale

    procedura emergenza paracadute step4

    Tirare la maniglia dello sgancio del paracadute principale posta sul lato destro del paracadutista e osservare l’effettivo sgancio della vela.

  5. Tirare la maniglia di apertura del paracadute di riserva

    procedura emergenza paracadute step5

    Tirare la maniglia posta sul lato sinistro del paracadutista per aprire il contenitore del paracadute di riserva.

  6. Assumere la posizione ad arco

    procedura emergenza paracadute step6

    Subito dopo aver tirato la maniglia del paracadute di riserva, assumere la posizione ad arco al fine di ottimizzare l’apertura del paracadute di riserva.

Fornitura:

  • Paracadute

Strumenti:

  • Maniglie di sgancio e emergenza

Condividi questo articolo